Archivi tag: corrispondenze

Perchè le Parole Chiave sono come l’Insalata?

insalata-corrispondenze

Come si mangia l’insalata? Beh, uno fa un pò come vuole: c’è chi la mangia scondita, chi ci aggiunge solo un pò di olio e sale, e chi ci mette anche pollo, noci e mela verde. E cosa c’entra l’insalata con le parole chiave di AdWords? Con le parole chiave effettivamente poco, la similitudine è più calzante con le opzioni di corrispondenza.

Quali sono le opzioni di corrispondenza delle parole chiave?

  • [Corrispondenza esatta]: la query digitata dall’utente deve corrispondere esattamente alla parola chiave “comprata”. Se nel nostro account abbiamo la parola chiave [hotel 3stelle a cicciolandia] l’annuncio verrà pubblicato solo se l’utente cercherà esattamente questa query. E con esattamente intendo proprio esattamente! Niente prima, niente dopo, niente in mezzo. Un pò come l’insalata scondita.
  • “Corrispondenza a frase”: è simile all’esatta ma in questo caso, prima o dopo ci possono essere altre parole, per esempio, se la nostra parola chiave fosse “hotel 3stelle a cicciolandia”, l’annuncio sarebbe idoneo alla pubblicazione anche quando l’utente cerca hotel 3stelle a cicciolandia vicino a un sexy shop, non lo sarebbe se l’utente cercasse hotel 3stelle vicino a un sexy shop a cicciolandia. Un pò come l’insalata condita solo con olio e sale, ma rimane pur sempre insalata
  • +Corrispondenza +generica +modificata: l’annuncio è idoneo alla pubblicazione anche per query che sono varianti strettamente pertinenti della parola chiave (acronimi, errori d’ortografia, singolari/plurali, abbreviazioni, ma non sinonimi e ricerche correlate. Nel nostro esempio, la query hotel 3stele cicciolandia potrebbe attivare l’annuncio. Dettaglio importante: a differenza della corrispondenza a frase, in questo caso l’ordine non conta! Come dire… l’insalata condita con olio, sale, aceto e pepe, ma olio aceto sale e pepe li possiamo mettere nell’ordine che vogliamo
  • Corrispondenza generica: l’annuncio è idoneo alla pubblicazione per tutte le query che Google considera varianti pertinenti. Un pò come l’insalata con pollo, noci e mela verde.
  • -Corrispondenza inversa: toglie tutto quello che non serve (perchè non è pertinente al servizio che offriamo,  perchè ha dei costi troppo alti, etc). E’ come se dall’insalata della corrispondenza generica togliessimo il pollo ma lasciassimo le noci e la mela verde.
  • -“Corrispondenza inversa a frase” e -[Corrispondenza inversa esatta]: sono l’omologo delle corrispondenti positive, ma “al contrario” nel caso dell’hotel a cicciolandia per esempio, con -[hotel cicciolandia] l’annuncio non sarebbe pubblicato ogni qualvolta l’utente cerca esattamente il termine, se invece utilizzassimo -“hotel cicciolandia” l’annuncio non sarebbe idoneo alla pubblicazione ogni volta che nella query dell’utente c’è hotel cicciolandia (in questa esatta sequenza)

Ci siamo tutti col ripassino delle corrispondenze?