Stima Offerte CPC: Google ha Sempre Ragione (tranne quando sbaglia)

Benché la notizia abbia qualche giorno, ha un chè di succoso . Sarà che appena “Inside AdWords” pubblica qualcosa sembra sempre che sia la svolta del secolo. Mai una volta che ci domandiamo “Ma… Mi serve davvero?”. (Ecco all’opera uno dei primi bias cognitivi, quello del falso consenso: “siccome lo penso io lo devono pensare tutti”). 

Fatto sta che in “Colonne” sono comparse cose… 

simulatore-offerte-cpc

In pratica… Google ci dice quanto sarebbe il traffico incrementale (o decrementale) con offerte CPC maggiorate del 50 o 300% (o diminuite del 50%). Attenzione: si parla di traffico (e quindi costi), non di conversioni. Per quello dobbiamo arrangiarci.

Aggiungendo le colonne, avremmo una situazione di questo tipo:

simulatore-offerte-incrementale

Ma cosa ne sarebbe delle conversioni? Il simulatore di offerta si basa sui dati degli ultimi 7 giorni. Scarico le statistiche di questo periodo e ci aggiungo “un po’ di colonne”. (tanto Excel è fatto apposta)

parole-chiave-offerta-simulata

 

 

Cos’ho aggiunto?

  • Conversioni da Clic Incrementali: Quante conversioni in più mi avrebbe portato l’offerta +300%? Per saperlo ci basta moltiplicare i clic incrementali per il tasso di conversione storico. (suppongo che il tasso di conversione rimanga lo stesso, ma mica è detto eh!)
  • Costo complessivo con costi incrementali: costi maturati + costi che avrei potuto sostenere
  • Conversioni complessive stimate: conversioni registrate + quelle derivanti dai clic incrementali
  • Costo per conversione: Costo complessivo (stimato)/ conversioni complessive (stimate)

Riassumendo il dato in termini più ampi

dato-complessivo

In pratica: ogni conversione in più che avrei ottenuto con un’offerta CPC maggiorata del 300% avrebbe avuto un costo di 20,55€ (più di 10€ in più di quanto stiamo pagando adesso), di conseguenza, il costo per conversione complessivo (conv. registrate+ conv. potenziali) sarebbe aumentato di circa 5€.

La domanda è…. ne vale la pena? Può darsi di si, può darsi di no 😉 Dipende da quali sono gli obiettivi della campagna e qual è il costo per conversione “ideale”. In questo caso, 20,55€ sarebbe un costo per conversione sostenibile? Se così fosse, la spesa non dovrebbe essere un problema e potremmo allargarci con offerte cpc più alte del 300%, ma se 20€ non fosse un costo sostenibile? Se il nostro Costo per conversione ideale fosse 15€, significherebbe trasformare un successo in una “flop com da collocamento” (cit. del maestro Cappello).

Di solito la citazione musicale la metto all’inizio, oggi la metto qua 

A conclusioni analoghe ci è arrivato anche PPC hero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.