Funnel o Volantinaggio? #IoStoColVolantinaggio

Ciao Lettore del fucsia blog. Oggi vorrei condividere con te una riflessione.

La scorsa settimana tornando dall’ufficio ho trovato un depliant di una nuova pizzeria. Ordino sempre su Justeat per evitarmi lo sbatti di dover parlare al telefono, ma sono una collezionista di listini di pizzerie per asporto  🙂 #CollezionaliTutti

Qualche giorno dopo, mentre ero su Facebook ho trovato un’inserzione di quella pizzeria. Mi propongono uno sconto del 30% e io da vera pezzentona gli do anche la mia email per non perdere questa fantastica opportunità. Facendo due conti, si trattava di risparmiare 3€ o poco più. Questo è un fatto importante: risparmiare 3 euro per una pizza.

Dopo l’email con il coupon (che risale più o meno a domenica sera, oggi è martedì) ecco cosa è successo

Prima email:

mi parlano dello sconto, per ordinare devo chiamare il n°….. o mandare un messaggio whatsapp. Prima (r)osservazione: non potevi dirmi subito il numero di telefono, devi proprio scartavetrarmi le ovaie? Ho fame, ti chiamo. Semplice.

Vabbè, quando arriverà l’omino della pizza non dovrò far altro che esibire l’email e l’omino mi farà lo sconto. Bene. Bene ma male perché questo mi fa pensare che l’omino arriverà senza scontrino.

Ma detto questo, l’email che mi arriva è un’e-mail “bulgara”: solo testo, neanche un’immagine che anticipi il piacere derivante da quella buonissima pizza.

Seconda email:

mi parlano di un fantomatico video (che io non ho mai visto), mi invitano a CLICCARE QUI per vedere il video, peccato che si siano dimenticati il link :).

Pensandoci adesso, mentre scrivo, ricordo che si trattava di pizze fatte con farine particolari, ma ci penso adesso perché sto scrivendo un post, altrimenti non mi sarebbe neanche venuto in mente. Quindi il possibile elemento differenziante passa del tutto in secondo piano. Solo perché non è comunicato con chiarezza

Terza email:

Mi parlano di un panettone, dei canditi e della frutta candita dicendo che i canditi sono il male. … Ma di preciso, cosa c’entra con la pizza? Mi viene il dubbio che tu, pizzaiolo, abbia venduto i miei dati al tuo amico panettonaro, e questo non è che mi piaccia molto.

Quarta email:

Mi ricordi che la mia occasione unica di risparmiare 3€ (il 30%) sta per scadere. Affrettati, Mondialcasa ti aspetta

Quinta email:

Ti ricordi che nella seconda email ti eri dimenticato il link, quindi cortesemente me lo giri

Sesta email:

Mi parli di panettone e acidità di stomaco

Settima email:

Mi ricordi che non ho ancora usato lo sconto.

Note:

  1. mi mancano ancora 3 giorni. Temo che mi arriveranno ancora 6 email (almeno)
  2. ogni email è corredata da un discreto numero di errori di ortografia
  3. un e-mail sì e una no mi propongono 1000 video (ma io ho fame, sai cosa me ne frega dei tuoi video?)

La mia riflessione è questa: ma puoi inviarmi 7 email per una pizza? Allarghiamoci dai, mettiamo la pizza più l’upsell del panettone.

Di contro, oggi ho notato un’altra cosa mentre ero in treno di ritorno da un convegno al Politecnico

Vorrei che riflettessi su un fatto: è un treno regionale, un treno di pendolari che in quanto pendolanti, può essere che la sera quando rientrano a casa non abbiano voglia di andare a far la spesa, ed ecco lì la soluzione. Senza funnel.

In questo caso, tra funnel e volantinaggio… #IoStoColVolantinaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.